Podcast

Visualizza per pagina

Oggi, antiluogocomunisticamente, si parlerà delle manovre di BERLUSCONI tradotte in chiaro, del DPCM NATALIZIO e delle CIFRE che non tornano in merito alla legge di BILANCIO; avremo poi modo di spendere qualche parola sull'EUROPA, sui ritardi in merito al Recovery Fund e sull'esito doloroso che la morsa europea avrà sull'Italia.

Condotta da Carlo Cambi e Giulio Cainarca.

24/11/2020 14:30
Il Punto Politico

Pier Luigi Pellegrin con ospiti Giuseppe Liturri e Luigi Mascheroni.

24/11/2020 13:00
Potere al Popolo

Tra un mese è Natale. Pensierini in libertà con il Sindaco Matteo Baraggia, Andrea del servizio asporto Ristorante Pianura Inn, e dalla scuderia di Vasco Rossi la cantante Pia Tuccitto.

Condotta da Sammy Varin.

24/11/2020 12:00
Talk: Alto Mare

Se c'è una parola di cui la crisi pandemica innescata dal virus cinese ha fatto sentire tutta l'improcrastinabile necessità, questa parola è "strategia". Visione, lungimiranza, capacità di immaginare - oggi - quello che potrebbe accadere - domani - date certe premesse. Strategici sono anche quegli scenari, quei comparti, quei settori economico-produttivi in grado di innescare ricadute importanti, e a cascata, sulle dinamiche di scala nazionali e internazionali.

Sara Garino ne discuterà con l'Ambasciatore Umberto Vattani, unico Diplomatico ad aver ricoperto per due volte il ruolo di Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri, già Presidente dell'Istituto Nazionale del Commercio Estero nonché Presidente della Venice International University. Un excursus ad ampio spettro sui molteplici fronti che impegnano lo scacchiere geopolitico mondiale, dagli Stati Uniti d'America alla Cina, passando dai delicati rapporti fra Europa e Medio Oriente. Una partita giocata anche sul campo dei grandi temi che animano il dibattito internazionale, come la questione ambientale. Un campo dove l'Italia gioca un ruolo culturalmente strategico: da sempre.

Antonino D'Anna prosegue il viaggio nella sanità italiana: ospite del faccia a faccia di oggi è il dottor Federico Lavagno (in foto), Coordinazione nazionale dipartimento post-laurea del Sigm, Segretariato italiano giovani medici. Faremo il punto della situazione e ci chiederemo che Natale ci aspetta dal punto di vista della salute.

Poi Edoardo Montolli ci racconterà invece il Covid a Bergamo: esiste una predisposizione genetica? Uno studio proverà a far luce su questo.

24/11/2020 09:30
MordiMedia

Nella nostra rubrica di analisi della comunicazione politica, il prof. Ugo Volli torna sul tema dei social e della censura, con numeri e dati.

23/11/2020 20:30
Balagan

Vittorio Robiati Bendaud.

23/11/2020 16:30
Romolot

Lunedi lunatico, vizi capitali e virtù cardinali a filo diretto - special guest, la stagista in silicio "Roborta".

- Resumè Salvini weekend.

- Con Armando Siri, tra Covid e Federazione del Centrodestra Galattico.

Condotta da Marco Pinti.

23/11/2020 14:30
Il Punto Politico

Pier Luigi Pellegrin con ospiti Francesco Borgonovo, Lorenzo Del Boca, Laura Della Pasqua e Massimiliano Panizzut.

23/11/2020 13:00
Potere al Popolo

Sosteniamo il commercio locale! I prodotti I-TA-LIA-NI! Ne parliamo come ogni lunedì con tante categorie di imprenditori.

Sammy Varin con ospiti Diego Binelli, Davide Gerbino, Monica Malinowska, Mattia Nevelli, Svetlana Nikolina e Natan Rondelli.

23/11/2020 12:00
Talk: Live

Oggi si parlerà di dolci tentazioni e golosità. Ospite Ernst Knam con la sua bellissima consorte Alessandra Knam.

Condotta da Moira Romano.

Questa settimana Antonino D'Anna e Zoom fanno un giro supplementare nel mondo della sanità italiana: la seconda ondata Covid ha raggiunto il plateau? E come sta reggendo la macchina ospedaliera?

Sono domande a cui risponderà Antonio De Palma (in foto), presidente del sindacato infermieri NursingUp, che il 2 novembre scorso ha organizzato uno sciopero di 24 ore. E adesso che cos'accadrà?

Poi Wlodmierz Redzioch, corrispondente dall'Italia per Nedzela, la "Famiglia Cristiana" polacca, ci spiegherà che cosa Bruxelles sta chiedendo a Varsavia, e perché i polacchi non vogliono abbassare la testa.