In questi giorni di fermento, di discussione e di protesta, in cui la politica, la scienza, e l'opinione pubblica si confrontano sull'opportunità o meno di adottare il Greenpass, è venuto a mancare il padre della cura al plasma contro il Covid19.
Ospite da noi, il professor Giuseppe De Donno, ha raccontato le verità inconfutabili che hanno dato forza alle sue cure e ha espresso le perplessità nei confronti dei mille ostacoli che i media, la burocrazia e una parte della scienza gli avevano incomprensibilmente posto innanzi.
Emozionante, e a tratti commovente, la sua voce ferma e pacata risponde alle domande di Giulio Cainarca e di Antonino D'Anna, che lo interrogano sulla cura al plasma, sul rapporto con le istituzioni scientifiche e sul mondo politico in tempo di pandemia.
De Donno rinnova con forza la convinzione che da questa pandemia saremmo usciti vincitori, grazie alla cooperazione, restando uniti e vigili, e con l'umiltà che lo ha contraddistinto ridà fiducia nel mondo scientifico, ultimamente rovinato dalle arroganti uscite di qualche dottore più televisivo che da corsia.
Buon Viaggio, Doc.